18 | 07 | 2024
Isole News
Piemonte News
Friuli Venezia Giulia News
Trentino AltoAdige News
Abruzzo News
Umbria News
Liguria News
Lombardia News
Toscana News
Veneto News
Emilia Romagna News
Marche News
Campania News
Lazio News
Puglia News
World News
Ricerche Storiche
Annunci Gratuiti
Music Story
OnLine
 4018 visitatori online
Web Link
Newsflash Napoli

Napoli: Serie b2 maschile girone g

Esordio vincente per il Rione Terra Pozzuoli Volley che espugna il campo della Virtus Tricase Volley nella prima di campionato di serie B2. La squadra di coach Costantino Cirillo è stata fin dall'inizio attenta e non ha lasciato scampo agli avversari determinata di centrare il successo. L'1-3 come risultato finale lascia ben intendere cosa i gialloblù hanno speso sul parquet in terra pugliese. Il primo set è equilibrato con il Rione Terra che riesce a mettere a terra nel finale i punti decisivi vincendolo per 21-25.

Newsflash Ischia

Ischia: Per la prima volta all'isola d'ischia il servizio di Ischiawifi internet e telefonia Voip 24/24. Call Center 19301328

Ischia Wifi è un servizio di connettività Internet e telefonia VoIP, messo a disposizione dell’utenza tramite WADSL (Wireless ADSL). L'azienda nasce da un accurato studio ed esperienza del mercato wireless in tutti i suoi aspetti più ragionevolmente conosciuti come la diffusione di Internet ad alta velocità (banda larga) in ambienti circoscritti che siano aperti, come valli, comuni o intere città, oppure per ambiti più ristretti come piazze, locali, attività ricettive e commerciali fino ad arrivare a fornire un servizio di tipo residenziale con inclusa telefonia VoIP.

Newsflash Capri

Capri: Capri watch, domani a Napoli cocktail con Veronica Maya per Millefiori triplo brindisi per il brand che inaugura cosi' il primo flagship store partenopeo

Triplo brindisi per Capri Watch domani sera a Napoli con Veronica Maya, testimonial femminile del brand e madrina dell’evento con cui l’azienda di orologeria glamour in un colpo solo festeggerà con i suoi fedelissimi il Natale ormai alle porte, certo, ma anche due eventi molto attesi da tutti i suoi fan: l’inaugurazione del primo flagship store partenopeo, in piena via Filangieri, e la presentazione in anteprima della nuovissima collezione “Millefiori” con cui l’azienda intende accompagnare le ore dei trend addicted internazionali per tutto il 2015.

Newsflash Casamicciola

Casamicciola: Sabato 5 luglio 2014 alle ore 11 al Capricho de Calise in Piazza Marina di Casamicciola Terme, su invito del Sindaco Giovan Battista Castagna

si incontreranno i Sindaci dei Comuni delle isole Ischia,Procida e Capri
ed il Sindaco di Napoli, nella qualità di prossimo Sindaco dell’Area Metropolitana,
per confrontarsi sul da farsi per dare assetto e dignità al trasporto marittimo.

Newsflash Roma

Roma: Vasto Film Fest XX edizione

Mercoledì 5 agosto 2015 – ore 11
Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale
Via Tuscolana 1524, 00173 Roma
Interverranno:
Luciano Lapenna – Sindaco Comune di Vasto
Vincenzo Sputore - Vice sindaco e Assessore con delega al turismo e cultura Comune di Vasto
Michele D’Annunzio – Dirigente settore turismo e cultura Comune di Vasto
Marcello Foti - Direttore Generale del Centro Sperimentale di Cinematografia
Gabriele Antinolfi - Direttore Cineteca Nazionale
Daniela Poggi – Conduttrice Vasto Film Fest
Stefano Sabelli – Direttore artistico Vasto Film Fest

Isola News

Siamo o non siamo reclusi ... siamo agli arresti domiciliari per colpa del Covid19 ...

Siamo o non siamo reclusi ... siamo agli arresti domiciliari per colpa del Covid19 ...

Mi sembra una farsa bianco, giallo, arancione e rosso ... le regioni che di settimana in settimana cambiano di colore ... Assistiamo a grafici, percentuali, disegni, tabella 9, tabella 11, News ogni 5 minuti, ci bombardano di notizie di matematica ...

Leggi tutto...
Terra di sogno e di luce PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Ricerche Storiche D'Ambra - Ricerche Storiche
Scritto da Massimo Colella   
Giovedì 27 Agosto 2009 16:41

Terra di sogno e di luce

Forma e materia per un mondo primigenio. «L’isola di Wight»: la più recente opera pittorica di John Sutherland. È l’opera più recente di John Sutherland ed è un capolavoro. Un capolavoro di enormi dimensioni che trasuda vitalità esplosiva ed energia assoluta. È “L’isola di Wight”, un’isola che vive nelle risonanze interiori dell’artista come lontana e fantasticata terra dei sogni.

Di recentissima produzione (luglio 2009), la tela trascina di getto l’osservatore-fruitore – anche con la forza del suo notevole formato (cm. 220x175) – in un mondo primitivo, profondamente arcaico e libero. L’omaggio è evidentemente alla deriva pacifista e non violenta del movimento giovanile del Sessantotto e alla prorompente carica di quei convulsi anni che ebbero nell’incontro sull’isola di Wight come il vessillo e la bandiera identificativa; ma tuttavia ciò che più interessa all’autore è la luce: la luce che emana visibile dall’isola stessa, quel sogno di luce e armonia che con tratti intensi e vitali, impulsivi e arcaico-magici emerge dalle lande primigenie della Memoria. Le squillanti ed aggressive cromie ci riportano allora ad un orizzonte molto concreto e materico, ad una terra che è sì del Sogno e della Memoria, ma è soprattutto, essa stessa, visibile ed immanente manifestazione empirica di sostrato e forma, isola reale e non solo isola immaginata. Soprattutto la sezione sinistra della tela emana accecante vivida luce, raccolta com’è in macchie gialle d’assoluta libertà espressiva contornate spesso con maestria cromatica da archi ed aloni verde-intenso; ma è evidente che la luce pervade l’intera tela, nei reticolati e nelle linee, nelle macchie e nelle forme. Ed è in virtù di questa luce, e del buio che – nel gioco (pittorico ed extra-pittorico, dunque esistenziale) dei contrasti – necessariamente è presente sullo sfondo e nei bordi estremi perché essa possa brillare maggiormente, che emerge il contorno geografico ed anti-geografico, i confini reali e non, dell’isola, un’isola che, come al solito nell’arte di Sutherland, non è descritta, ma evocata, è analiticamente abbozzata, ma non figurativamente resa, un’isola che ha il sapore ruvido di una terra tanto primitiva da essere assoluta e non sfumata, tanto arcaica da far sì che anche l’Arte le si adegui nel ritornare ad essere arte preistorica, pittura rupestre, “graffito” sui generis e canto nuovamente arcaico della post-modernità.
L’arte sutherlandiana attua così un percorso, un itinerario a ritroso verso le lande del Passato mitico e brumoso di una terra selvaggia, scava oceani nell’interiorità e nell’esteriorità, ossia nei poli opposti e infine riuniti del cosmo, e riporta il segno e il gesto alla loro originale purezza. Gli arabeschi delineano pertanto più che un paesaggio reale – ed oltre che un paesaggio reale – un luogo dell’anima profondamente rivissuto ed anzi una silloge o un diorama sintetico di uno spazio che si fa atmosfera. E in tale direzione incide anche la scelta materica perché, oltre all’acrilico, l’artista ha scelto di utilizzare un materiale inusitato e originale, suggestivo e di per sé evocatore, come la corteccia di palma che già da sola ben rende l’autenticità e l’armonia di un mondo antico e naturale, primitivo nella sua irrequieta esistenza. Irrequieta tanto da manifestarsi mossa e mobile, liquida e ancora non fissata sulla tela che vorrebbe, ma non può trattenerla.
La scelta del materiale – assieme alla gestuale policromia danzante (e se di danza si tratta, è di certo tribale e misterica) – restituisce così all’osservatore-fruitore un’immagine di assoluta originalità che nel segno di ritmi ancestrali esplora cavità nascoste ed archetipiche dell’umana esistenza.
L’isola di Wight nella sua concretezza geografica e nella sua dimensione di potente e simbolico idolo diviene pertanto solo lo “starting point”, il punto di partenza per un’indagine sottile che costituendosi sulla base di materia (corteccia di palma quale referente emblematico di una dimensione e di un’atmosfera), forma (forme dell’inconscio lette alla luce di uno spazio dell’anima) e colore (tra le varianti cromatiche, oltre alla vitalità del giallo e dell’arancio, si nota – fra le altre tonalità – il rosso, con cui quasi si vuole, credo, inconsciamente simboleggiare il sangue e la ferocia primitiva dei sacrifici tribali o semplicemente l’energia esplosiva di un’accesa gioia) analizza un universo sciamanico e mandalico, tanto oscuro e complesso da decifrare e decodificare quanto chiaro e palpitante nella fruizione di una vibrazione che emana incoercibile dall’opera per raggiungere l’occhio e la mente dell’osservatore. Per raggiungere le corde sottili dell’animo umano. Per raggiungere il centro pulsante dell’isola archetipica che ognuno nel fondo porta. Dentro di sé. 
(Massimo Colella, quotidiano “Il Golfo” del 27 agosto 2009,pag.28)

Ultimo aggiornamento Martedì 15 Settembre 2009 21:07
 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Ulti Clocks content
Cerca nel sito
Ultimi Eventi
Eventi
<<  Luglio 2024  >>
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    
Cronaca News
Economia News
Politica News
Mondo News
Musica News
FotoGallery
Archivio